Dolore alla cervicale

In pillole: Quali sono i sintomi del dolore alla cervicale e quali possono essere le possibili cause? La cervicalgia può avere diverse cause e tanti sintomi invalidanti, si può affrontare facendo esami specifici ed affidandosi ad un buon osteopata al fine di per ripristinare la funzionalità delle parti dell’organismo che causano il quadro sintomatico. In questo articolo andiamo ad affrontare tutte le tematiche riguardanti il dolore alla cervicale.


Sintomi del dolore alla Cervicale e l’Osteopatia 

Vi siete mai svegliati al mattino con un fastidioso dolore dietro il collo, di quelli che non vi fanno ruotare il capo per via del fastidio?
Bene, questi sono alcuni sintomi della cervicale o, per meglio dire, della cervicalgia (il dolore alla cervicale).
Per
cervicalgia si intende un dolore sia del rachide cervicale e sia della muscolatura paravertebrale corrispondente in grado di modificare nettamente la qualità della vita di chi ne è afflitto.

Quindi quali sono i sintomi della cervicale? Come detto il più diffuso è senza dubbio forte torcicollo unito a formicolii, rigidità della zona interessata (ma spesso fino alle braccia), vertigini, nausee e ronzii.
Normalmente i sintomi della cervicale si fanno vivi al mattino appena svegli e soprattutto il torcicollo riesce ad estendersi per tutto l’arco della giornata, costringendo la persona che presenta il problema a dover ruotare sulle gambe per via della limitatezza dei movimenti possibili  del collo dovuti al dolore.

Dolore alla cervicale: le possibili Cause

La Cervicalgia può avere diverse cause e concause: come spesso accade ci può essere una causa specifica che farebbe sconsigliare una immediata manipolazione della zona interessata, cosi come una causa o un insieme di cause aspecifiche, localizzate altrove.
Se per esempio c’è una frattura ad una vertebra si dovrà intervenire in maniera convenzionale, senza poter fare manipolazione (che può essere usata in una fase successiva).

Ma la cervicale è sempre dovuta a traumi? No..
Per esempio possiamo avere una causa viscerale, dovuta a problemi di stomaco.
Lo stomaco è parte dell’apparato digerente ed è collegato direttamente con l’esofago che scorre per la sua lunghezza vicino alla colonna vertebrale; se lo stomaco ha una perdita funzionale questo si potrebbe ripercuotere sul diaframma e sull’esofago: in questo caso possiamo parlare di una causa viscerale per i sintomi della cervicale.

Per ciò che concerne le cause non localizzate possiamo citare anche i colpi di freddo che contraggono i muscoli, una postura inadeguata e anche il forte stress.                        
In particolare i colpi di freddo sono fra le cause più comuni della cervicale: non ci sono i traumi oggettivamente localizzati ma problemi di tensione muscolare, spesso apprezzabili già alla manipolazione.

Come l’Osteopatia può Alleviare i dolori alla cervicale.       

La manipolazione di tessuti, viscere e ossa può portare sollievo nei casi di cervicalgia? Certo!

Prima di rivolgersi ad un osteopata consigliamo di  eseguire degli esami clinici di analisi specifica, in maniera tale da escludere cause oggettivamente rintracciabili  rispetto al dolore.

Fatto questo l’osteopata indagherà per cercare di capire le cause dei sintomi, per esempio una postura scorretta protratta nel tempo o il classico colpo di frusta possono aver innescato il problema.
Non va sottovalutato il fatto che l’area cervicale ha una complessità strutturale davvero unica, sia dal punto di vista muscolare che articolare: questo è il motivo per il quale l’osteopata deve valutare bene diversi aspetti prima di poter stabilire le cause dei sintomi alla cervicale e decidere come e dove manipolare il corpo.

L’osteopatia ha il grande pregio di osservare il problema in modo globale, quindi dopo gli esami specialistici l’osteopata può utilizzare le proprie mani come strumento di lavoro al fine di capire quali parti del corpo sono causa e concausa del problema nel momento in cui non funzionano come dovrebbero: lo scopo è il ripristino funzionale delle aree non correttamente integrate col resto dell’organismo, che siano muscoli o viscere.
Un buon osteopata saprà valutare ogni zona del corpo, dalla bocca allo stomaco, fino al cranio e al bacino partendo dal presupposto di unicità di ogni singola persona e su questa unicità ricercare le cause nascoste dei sintomi del dolore alla cervicale.

Conclusioni: Migliorare è Possibile!   

Se soffri di cervicalgia in maniera cronica e hai una parte o tutti i sintomi della cervicale qui descritti, non scoraggiarti: a fronte di un problema complesso la soluzione difficilmente sarà immediata , quindi l’approccio multidisciplinare è l’unico che ti può dare il maggior numero di possibilità di uscirne.

Una volta fatti gli esami specifici affidati ad un buon osteopata che attraverso un’analisi posturale potrà valutare la corretta funzionalità di tutti i distretti interessati nella cervicalgia riuscendo così normalizzare le disfunzioni articolari tramite diverse tecniche specifiche atte a migliorare il tuo schema posturale.

Non essere schiavo dei sintomi del dolore alla cervicale, reagisci!

 

Per trattare e curare efficacemente il dolore alla cervicale è possibile ricorrere all’osteopatia. Quest’ultima è una medicina complementare che basa il suo operato sulla relazione tra l’equilibrio funzionale del corpo umano e la sua naturale tendenza verso la salute e l’autoguarigione.

Specializzato in questo campo è il Prof. Simone Guidotti. Per appuntamenti, è possibile contattarlo ai numeri 0332.225580 – 333.9700452

Leave a reply