Osteopatia e Mal di Testa, supporto alle terapie convenzionali

In Pillole: Il mal di testa è un problema che colpisce milioni di persone, solitamente viene arginato con farmaci antinfiammatori che agiscono solo sui sintomi. Come curare le cause? Possiamo liberarci di un problema cronico invece di limitare i sintomi? L’osteopatia offre una risposta terapeutica a questa domanda individuando ed agendo sulle cause del problema attraverso tecniche di manipolazione.

Il Supporto alle Terapie Convenzionali

L’Emicrania è un disturbo neurologico spesso cronico caratterizzato da ricorrenti cefalee che causano un dolore moderato o grave, in grado di reagire agli impulsi neurosensoriali (come per esempio la luce) o ad altri input che generalmente peggiorano la situazione del soggetto.

Come ben sappiamo questo disturbo genera una situazione che può diventare parecchio invalidante, indisponendo l’individuo nel riuscire ad affrontare la normale vita sociale e lavorativa.
Il problema è estremamente diffuso: nel genere femminile statisticamente si attesta al 20% della popolazione mentre per gli uomini abbiamo una situazione migliore con 1 maschio su 15 colpito da emicranie.

Quali sono i sintomi che nella maggior parte dei casi accompagnano l’emicrania?
In genere abbiamo un forte dolore a livello del capo accompagnato da nausea, vomito, fotofobia (aumento della sensibilità alla luce), fonofobia (aumento della sensibilità al suono) con una situazione dolorosa che può aggravarsi se non si sta a riposo.

L’approccio Terapeutico Sintomatico

La maggior parte di noi quando ha sperimentato il mal di testa ha avuto come prima necessità quella di indebolire il sintomo, fino a renderlo “inudibile”.
In una situazione del genere chi non vorrebbe liberarsi velocemente del dolore?
Proprio per questo esistono sul mercato una categoria di farmaci come gli antinfiammatori non steroidei (detti FANS). Tutti siamo abituati ad assumere un FANS non appena sopravviene mal di testa o un mal di denti: l’antinfiammatorio agisce sul sintomo molto velocemente facendolo scomparire per ore o anche per diverso tempo, fino al ripresentarsi del problema. La controindicazione in questo caso però potrebbe derivare da problemi gastrici, vista la tendenza di questi farmaci ad avere effetti collaterali a livello dello stomaco.

Qual è il vero problema nell’utilizzo dei FANS?
Beh, come tutte le terapie sintomatiche, in grado cioè di agire solo sul sintomo, l’idea di base è buona se il problema si presenta in maniera episodica, mentre se siamo in presenza di una situazione ricorrente sarà il caso di concentrare l’attenzione sulle cause, in quanto l’abuso di antinfiammatori, come quasi sempre accade coi farmaci, oltre a non essere risolutivo può rivelarsi dannoso.

È possibile cambiare approccio integrando l’osteopatia nell’ambito di una terapia sintomatica per il mal di testa?
Certo, vediamo come.

Osteopatia e Mal di Testa: alla ricerca delle cause

A livello di dolore percepito una delle cause più comuni  nei casi di emicrania è l’innervamento dolorifico del cranio: sono chiamati in causa il sistema trigeminale e le radici nervose del plesso cervicale, in grado di scatenare dolore se si è in presenza di modulazioni alterate del complessi cranici ed extra cranici.
Uno dei problemi fondamentali della medicina primaria è riuscire ad individuare con certezza le cause di ogni caso di emicrania,  visto  che spesso sfuggono alle analisi  dipendendo da situazioni complesse o dalla storia individuale del soggetto sofferente.

Proprio partendo da quest’ultima considerazione possiamo mettere osteopatia e mal di testa nella stessa frase in aggiunta ai rimedi convenzionali?

Sicuramente SI.

L’osteopatia infatti si occupa del corpo umano come se fosse un unicum interconnesso e nella fattispecie è in grado di risalire alle cause che possono portare a un aumento della stimolazione nervosa che provoca l’emicrania.

Quali possono essere queste cause?
Tante e varie.

Possiamo infatti avere dei problemi di circolazione sull’afflusso arterioso e il deflusso venoso, una condizione mentale carica di stress, una disfunzione cranica a carico dell’orbita oculare o delle vie aeree, per finire con tutte quelle strutture extra craniche che in virtù del comportamento del soggetto (o per altri fattori) possono scaturire il problema: colonna cervicale, zona sacro coccigea e anche anomalie nelle viscere.

Osteopatia e Mal di Testa: la Manipolazione delle zone critiche

In questo contesto multifattoriale di cause e concause l’approccio osteopatico serve, in primis, per individuare la radice del problema.
Un’ottima conoscenza del paziente e della sua storia personale può evidenziare per esempio un atteggiamento posturale non consono, che a lungo andare può dare problemi a partire dalla colonna vertebrale fino a scatenare i sintomi del mal di testa.

Non solo, un paziente può aver avuto traumi precedenti che ha rimosso, tali per cui si è verificata una asimmetria disfunzionale in alcuni distretti che hanno una diretta ripercussione attraverso sintomi da cefalea; oppure si  possono evidenziare problemi nella fase digestiva completamente sottovalutati che possono rispondere bene alla manipolazione viscerale.

In ogni caso, qualsiasi sia la radice del dolore, l’osteopatia è in prima linea nello studiare la storia di un paziente con un problema cronico riuscendo ad individuarne le cause; ciò  permette di agire tramite tecniche mirate di manipolazione dolce al fine di ridurre il quadro sintomatico in maniera se non definitiva sicuramente molto più efficace rispetto ai FANS che agiscono solo sul sintomo.
Nulla vieta di integrare usando farmaci FANS senza esagerare con  un uso continuativo.

Il mal di testa, di qualsiasi tipo sia,  può quindi essere trattato mediante un trattamento osteopatico.

Prova a liberarti del tuo dolore eliminando la causa che lo innesca:  contatta un buon osteopata e chiedi un consulto, non negare a te stesso l’opportunità di stare meglio!

Specializzato in questo campo è il Prof. Simone Guidotti. Per appuntamenti, è possibile contattarlo ai numeri 0332.225580 – 333.9700452

Leave a reply