Rimedi per il Bruxismo

In Pillole: Il bruxismo è un disturbo che costringe chi ne è affetto a digrignare i denti, rovinandoli.
Ci sono rimedi per il bruxismo? Certo, per prima cosa l’utilizzo di un byte per evitare l’attrito fra le arcate dentali e alcune utilissime terapie di supporto, come un trattamento osteopatico eseguito da professionisti.

Rimedi Per il Bruxismo 

Il bruxismo è un disturbo funzionale della muscolatura masticatoria che porta chi ne è affetto a digrignare i denti, soprattutto durante le ore notturne.
I movimenti, avvenendo in maniera del tutto inconsapevole, non sono funzionali ad un atto da compiere e questo comporta un degrado delle arcate dentarie dovuto alla continua usura da attrito.

Le cause alla base del bruxismo non sono molto conosciute sebbene in alcuni casi si possa individuare una motivazione negli stati psichici alterati, pensiamo ad esempio a un accumulo di ansia e stress.

In genere, nonostante le difficoltà nello stilare una classificazione delle cause, gli studi convergono su alcuni fattori noti che possono scaturire casi di bruxismo:

  • tensioni o stress
  • assunzione di farmaci antipsicotici e antidepressivi
  • Eventuali malformazioni anatomiche della mandibola
  • cattiva occlusione dentale
  • predisposizione genetica.

Possibilità di Intervento Nei Casi di Bruxismo

Ma quali sono i rimedi per il bruxismo?

Essendo un problema multifattoriale c’è la necessità di studiare bene la storia del paziente per capire dove sia possibile agire.
Generalmente i casi di bruxismo vengono individuati da chi si occupa dei denti, cioè da un medico odontoiatra che una volta resosi conto del problema, magari in fase di intervento, consiglia l’uso di un dispositivo chiamato ‘byte’.

Il byte non differisce moltissimo dal paradenti di un pugile: si inserisce nel cavo orale fra le arcate dentali e serve ad evitare che queste ultime stridano l’una sull’altra con conseguenze dannose sia per i denti che per le mandibole.

Va ricordato che il byte serve solo per evitare le conseguenze dei sintomi, cioè l’usura dei denti e i relativi danni successivi: è un indispensabile suffragio ma non fa parte dei rimedi per il bruxismo in grado di agire sulle cause.

La Qualità Del Sonno

Possiamo invece individuare rimedi per il bruxismo che agiscano sulle possibili cause?
Iniziamo col dire che se viene rilevato un problema di forte stress ed una situazione nervosa compromessa, spesso si cerca di agire sulla qualità del sonno.
A questo proposito possono essere prescritti una serie di principi attivi, soprattutto di origine fitoterapica, in grado di fungere da rilassanti e facilitatori del sonno, capaci  cioè di placare le emozioni inespresse come la rabbia.
Fra questi troviamo la melissa, la griffonia o il luppolo, insieme a molti altri di origine prettamente naturale.

Il fatto di avere una stato di stress continuativo non va sottovalutato, in quanto questa situazione può trovare sfogo proprio in un’anomala motilità del cavo orale, cioè una situazione dove il corpo tende ad estrinsecare con movimenti fisici dei contenuti emotivi non metabolizzati dalla psiche.

L’Osteopatia Nei Casi di Bruxismo

Abbiamo parlato del byte, cioè di un presidio medico prescrivibile solo e soltanto da odontoiatri che serve a limitare le conseguenze dei sintomi, oppure di calmanti naturali che favoriscono una migliore qualità del sonno, ma ci sono rimedi per il bruxismo in grado di  individuare e agire sulle tante possibili cause?

Il nostro consiglio è di dare una possibilità concreta al trattamento osteopatico.

Rientrando nelle discipline in cui il paziente è considerato nella sua totalità e dove sintomi e patologie non sono mai eventi isolati, l’osteopatia riesce ad intervenire ad esempio sul problema della cattiva occlusione dentale tramite le seguenti attività di manipolazione dolce:

  • manipolazione dell’area cranio-sacrale
  • apparato masticatore
  • tratto cervicale della colonna vertebrale

Gli esercizi di rilassamento della muscolatura mandibolare sono in grado di ridurre la contrattura della muscolatura masticatoria e quella del collo, la mobilizzazione dell’articolazione della mandibola e il rilassamento della muscolatura della bocca migliora il flusso di liquido locale, aumentando il drenaggio della zona mentre la manipolazione osteopatica del rachide cervicale e il rilassamento muscolare è in grado di aiutare a normalizzare la funzionalità della dentatura.

Per riassumere, se cerchi dei rimedi per il bruxismo prova ad usare un byte, cioè un valido supporto pratico per evitare conseguenze indesiderate allo smalto dei denti, inoltre consigliamo caldamente di rivolgersi ad un buon osteopata al fine di porre in essere tutte quelle tecniche atte a correggere le asimmetrie, disfunzionalità e rigidità che all’interno del problema giocano spesso un ruolo fondamentale in negativo.

 

Specializzato in questo campo è il Prof. Simone Guidotti. Per appuntamenti, è possibile contattarlo ai numeri 0332.225580 – 333.9700452

Leave a reply