Rinforzare l’addome per il mal di schiena

In Pillole: come rinforzare il nostro addome per combattere il mal di schiena?

Il mal di schiena rappresenta la prima causa di disabilità al mondo ed è anche la causa più comune di assenteismo dal lavoro. Si stima che ne soffrano fino a 8 persone su 10 almeno una volta nella vita.

Si può soffrire di mal di schiena a qualsiasi età e vengono colpiti uomini e donne in egual misura. Il mal di schiena si suddivide in acuto, se dura da pochi giorni a poche settimane, e cronico, se persiste fino ad un anno.

Spesso il dolore si presenta nella parte bassa della schiena, ossia la regione lombare, per cui si parla di lombalgia. Tuttavia il dolore può presentarsi in qualsiasi regione della schiena e talvolta estendersi anche alle gambe.

Il mal di schiena si presenta solitamente con dolori acuti, riduzione della flessibilità della schiena e dei movimenti e in alcuni casi incapacità di muoversi fino a che non si attenua il dolore.

Quando si parla di mal di schiena non si sta parlando di una malattia ma bensì di un sintomo. Le cause del mal di schiena possono essere le più svariate, dagli strappi muscolari, ernie, artriti, osteoporosi, scoliosi, gravidanza, obesità, finanche allo stress e depressione.

Cosa fare in caso di mal di schiena?

Rivolgersi ad un professionista come l’osteopata costituisce un valido aiuto in caso di mal di schiena. Come abbiamo visto, il mal di schiena rappresenta solo un sintomo, le cui cause possono essere tra le più varie.

L’osteopatia è una terapia incentrata sulla persona; un bravo osteopata esegue l’anamnesi del paziente indagando tra tutti i possibili fattori comportamentali, psicologici e sociali che hanno portato alla condizione di dolore. L’approccio e le tecniche utilizzate dall’osteopata sono adattate in base al paziente per ottenere il miglior risultato possibile.

L’obiettivo è di diminuire il dolore e di curare il mal di schiena, ma anche di prevenirlo. L’osteopata si avvale di tecniche di manipolazione per ristabilire la mobilità e favorire l’allungamento dei muscoli contratti.

Dispone inoltre di tecniche specifiche che agiscono direttamente sugli organi, in grado di ristabilire l’equilibrio del Sistema Nervoso Autonomo.


L’importanza di rinforzare l’addome per il mal di schiena

Come attività di prevenzione, il consiglio migliore è di rinforzare l’addome per il mal di schiena.

I muscoli addominali sono molto importanti in quanto aiutano la corretta meccanica respiratoria, sostengono i visceri, stabilizzano la postura e proteggono la schiena.

La maggior parte delle persone possiede muscoli addominali deboli, per questo è importante l’esercizio regolare per mantenersi in salute e diminuire il rischio di mal di schiena. Mantenere un addome tonico riduce infatti il lavoro dei muscoli dorsali.

L’osteopata può proporre esercizi mirati a rinforzare l’addome per il mal di schiena. Non si tratta infatti dei soliti esercizi svolti in palestra che, se non eseguiti correttamente, possono a volte risultare addirittura dannosi e favorire l’insorgere di mal di schiena.

L’osteopata inoltre verifica la corretta respirazione durante gli esercizi, in quanto i muscoli addominali gestiscono l’espirazione e non devono essere ostacolati dal movimento del diaframma.

 

Con gli esercizi mirati a rinforzare l’addome si ottiene un miglioramento della postura e si sostiene correttamente la schiena. In definitiva si raggiunge un miglioramento generale di tutto l’organismo.

 

Se sei interessato a conoscere gli esercizi specifici per rinforzare l’addome per il mal di schiena o accusi già dei sintomi, puoi contattare il nostro centro e richiedere un consulto ad uno dei nostri osteopati.

Leave a reply